Ecco come calcolare il bollo per la tua fantastica moto

MioAssicuratore ti illustra il metodo di calcolo del bollo per la tua moto in pochi semplici passi

Ecco come calcolare il bollo per la tua fantastica moto
Data pubblicazione 2017-07-07

Gli amanti delle due ruote sanno bene che possedere una moto comporta una serie importanti di spese, le quali spesso si scontrano con la consapevolezza che, per quanto amata, difficilmente si può salire a cavallo della moto durante l’intero anno. Nonostante questo però ci sono spese che non possono essere rimandate, e che anzi ritornano con una scadenza ben precisa. Tra queste primeggia il bollo moto, e il problema a esso annesso del calcolo del bollo moto. Ogni anno infatti milioni di centauri cercano di districarsi in quello che sembra apparentemente un calcolo complesso, cercando di intuire quale sarà la somma da versare e sperando di non dover versare qualche vecchio arretrato.

COME CALCOLARE IL BOLLO MOTO

Calcolare il bollo della propria moto è in realtà più facile di quanto si possa inizialmente pensare: per poter effettuare velocemente il calcolo del bollo moto bisogna conoscere la potenza del moto ( espressa in KW) e i suoi cavalli ( CV). Accedendo all’aerea dedicata al calcolo del bollo moto, messo a disposizione dal sito dell’Agenzia delle Entrate, sarà pertanto possibile calcolare la somma da versare. In alternativa a queste informazione è invece possibile effettuare il calcolo basandosi sulla targa del proprio veicolo. E’ tuttavia importante ricordare alcune importante informazioni:

  • Il bollo moto è una tassa di competenza regionale: pertanto sono le stesse regioni stabiliscono gli effettivi importi da saldare;
  • Alcuni ciclomotori e ciclomotori ( fino a 11 KW) sono soggetti ad una tassa fissa, variabile a seconda della provincia di competenza;
  • Le moto d’epoca presentano una diversa regolamentazione, e in linea generale pagano un bollo minore al trascorrere di un certo periodo di tempo;
  • Anche la classe ambientale della moto incide sull’importo totale del bollo.
  • Per i veicolo con potenza superiore agli 11KW, il bollo viene calcolato moltiplicando ogni kw eccedente per un’aliquota fissa stabilita dalla regione.

MODALITA’ DI PAGAMENTO

Una volta effettuato il calcolo del bollo moto, tramite il portale online dell’Agenzia delle Entrate, e una volta controllato di essere in regola con i precedenti pagamenti del bollo moto (onde evitare di pagare sovratasse e more), è possibile procedere al pagamento del bollo. Il bollo moto può essere saldato presso le delegazioni ACI, presso gli uffici postali, tabacchi e ricevitorie autorizzate. L’ACI ha infine predisposto, per alcune Regioni e provincie autonome, il pagamento del bollo in modalità online, tramite il proprio sito internet.

 

Categoria: Veicoli