Facciamo Chiarezza sui Contratti per l’Assicurazione Auto

Chiarezza sull’assicurazione auto: ecco perché è preferibile ricorrere ad una polizza online

Facciamo Chiarezza sui Contratti per l’Assicurazione Auto
Data pubblicazione 2018-06-05

I contratti per l’assicurazione auto sono lunghi, scritti a caratteri minuscoli e nessun automobilista di fatto li legge interamente. Viene richiesta una firma in agenzia o, nel caso delle polizze online, basta pagare il premio di polizza per ottenere la copertura assicurativa per la propria auto o moto. Il contraente in genere non legge di fatto il fascicolo di polizza, composto di numerose pagine.

La chiarezza nei contratti assicurativi

I contratti delle polizze assicurative devono essere improntati alla massima chiarezza. Di questo elemento contrattuale si è occupata la giustizia italiana, ma anche la Corte di Giustizia Europea.

Già nel 2015 il massimo tribunale delle istituzioni europee nella causa 96/14, con decisione del 23 aprile 2015, ha chiarito che “le clausole riguardanti l’oggetto principale di un contratto assicurativo possano essere considerate redatte in modo chiaro e comprensibile non soltanto se chiare e grammaticalmente corrette, ma anche, e soprattutto, se espongono in modo preciso e trasparente il funzionamento concreto del meccanismo di assicurazione, tenuto conto dell’insieme contrattuale nel quale si inseriscono”.

In sostanza la Corte di Giustizia conferma che il contraente deve essere messo nelle condizioni di comprendere gli aspetti economici relativi al risarcimento in caso di incidente.

Riguardo al tema della chiarezza e trasparenza del contratto di assicurazione auto si è pronunciata anche la Corte di Cassazione (Cass. Civ., Sez. III, 18/01/2016, n. 668). Nella sentenza è stato ribadito che il contratto di assicurazione deve essere redatto “in modo chiaro e comprensibile e che, in presenza di clausole polisenso, è inibito al giudice attribuire ad esse un significato pur teoricamente non incompatibile con la loro lettera, senza prima ricorrere all’ausilio di tutti gli altri criteri di ermeneutica previsti dalla disciplina del codice civile”.

In sostanza, se una clausola non è chiara il magistrato non può interpretare autonomamente il significato senza ispirarsi a situazioni analoghe e a criteri oggettivi.

La chiarezza delle polizze auto online rispetto a quelle tradizionali

I contratti delle polizze auto stipulati in agenzia sono in genere composti di numerose pagine e molto tecnici.

I preventivatori online sono costretti a presentare in poche righe e con la massima chiarezza le condizioni di polizza.

Al momento della stipula online è comunque possibile scaricare sul web il corposo fascicolo informativo che permette di analizzare le singole clausole.

La comunicazione sul web, sia pure riassuntiva, è orientata a sintetizzare le garanzie e le coperture, rendendo la sottoscrizione dell’assicurazione auto più veloce e consapevole.

I consigli per stipulare una assicurazione auto senza sbagliare

Prima di stipulare una polizza per l’assicurazione di auto e moto è bene fare attenzione alle clausole di contratto, non sempre esposte in modo chiaro e, a volte, nascoste tra le clausole del contratto.

In primo luogo è bene leggere se la polizza auto offerta dal proprio assicuratore o dal preventivatore online è a guida libera o vincolata.

Per mostrare preventivi a costi più bassi le compagnie rendono più onerose le polizze che prevedono la guida libera. Cosa significa?

In sostanza una assicurazione con guida libera permette di ottenere la copertura dei sinistri a prescindere dal conducente della vettura e dalla sua età.

Le compagnie chiedono spesso i dati del conducente, ma non è spesso chiaro se nel contratto sia previsto che debba essere sempre lui a guidare la macchina.

Se si dichiara che l’auto può essere condotta da persone di età minore dei 26 anni, il costo assicurazione auto sale notevolmente.

Il problema è che se il proprietario dell'auto non è consapevole di questa clausola e affida l’auto a un neopatentato o a un giovane sotto i 26 anni, i danni causati dall’auto saranno a carico del contraente, e non dell’assicurazione.

Categoria: Veicoli