Controllo Targa Moto: a Cosa Serve e Come Funziona?

Scopri come fare gratis e online il controllo della targa di una moto

Controllo Targa Moto: a Cosa Serve e Come Funziona?
Data pubblicazione 2018-01-04

Grazie ai moderni sistemi targa scanner si possono ottenere molte numerose informazioni riguardanti un veicolo semplicemente con il numero di targa.
Il controllo della targa moto o auto non è esclusivamente uno strumento a disposizione delle forze dell’ordine, ma può essere utilmente utilizzato anche dal comune cittadino. Vediamo come.

Come si esegue il controllo della targa moto gratis?

Quando si incorre in un controllo delle forze dell’ordine o in un posto di blocco, il targa system consente a polizia e carabinieri di individuare in modo rapido eventuali irregolarità.
È possibile ad esempio verificare la scadenza della revisione e se il veicolo è regolarmente coperto da assicurazione, presupposto fondamentale per non incorrere in sanzioni.
Grazie agli strumenti di comparazione disponibili in rete è facile verificare qual è l’assicurazione moto più economica e ottenere il preventivo più vantaggioso per mettersi in regola con la Rc moto.

Chi vuole risalire alle informazioni su un’auto o una moto a partire dal numero di targa ha diversi strumenti a disposizione.
Tanto per cominciare può rivolgersi al Pubblico Registro Automobilistico e richiedere una visura completa a pagamento: oltre ai dati anagrafici del proprietario e ai dati tecnici, potrà così accertare l’esistenza di eventuali ipoteche, fermi amministrativi e iscrizioni.

Un’altra possibilità è effettuare a il controllo della targa moto gratis tramite il Portale dell’Automobilista, strumento che consente di verificare la scadenza dell’assicurazione e la classe ambientale del veicolo.
Esistono anche app gratuite che consentono di ottenere istantaneamente le informazioni relative al veicolo e di eseguire il controllo targa di una moto rubata o non coperta da assicurazione.

Controllo targa neopatentati: i limiti di guida per la patente B

Il Portale dell’Automobilista offre diversi servizi aggiuntivi, come la possibilità di verificare i limiti previsti per i neopatentati. Il controllo targa neopatentati della motorizzazione è molto semplice e intuitivo: basterà infatti inserire il numero di targa per capire se un neopatentato è autorizzato o meno a mettersi alla guida di un determinato veicolo.
Oltre a ciò vanno tenuti a mente i limiti di velocità previsti per i primi tre anni dal conseguimento della patente su autostrade e strade extraurbane.

Per quanto riguarda i controlli stradali è importante ricordare che le irregolarità possono essere accertate anche in movimento, non solo su postazione fissa.
Non c’è bisogno, dunque, di venire fermati dalle forze dell’ordine per incorrere in multe e sanzioni: le verifiche, infatti, possono essere effettuate anche quando la moto è ferma in strada o in parcheggio.

Categoria: Veicoli