Domotica: Gestire Tutta la Casa con Alexa

Le nuove frontiere della domotica: gestire tutta la casa con Alexa, ecco come

Domotica: Gestire Tutta la Casa con Alexa
Data pubblicazione 2019-05-22

Quale impianto di domotica scegliere? E soprattutto, qual è il modo più comodo per azionarlo? Negli ultimi tempi i più gettonati sono quelli con comando vocale, impartiti dal telefonino, che risultano decisamente più comodi per la gestione di luce, riscaldamenti, ma anche elettrodomestici e tanto altro ancora.

Gli impianti di domotica offrono la possibilità di automatizzare tapparelle, antifurto, termoregolazione, cancello automatico, portone garage, irrigazione del il giardino, attraverso la voce: i comandi vocali più diffusi sono quelli degli assistenti come Alexa: inizialmente utilizzati come altoparlanti per diffondere la musica e per rispondere a domande del tipo “Che tempo farà domani?” o “Quali sono le notizie di oggi?”, adesso il sistema vocale di Amazon permette di essere utilizzato in ambito smart home, cioè di essere collegato ai numerosi dispositivi che fanno parte della tecnologia domotica e che stanno invadendo il mercato.

Cos’è Alexa?

Ma di preciso, cos’è Alexa? Alexa Voice Service (AVS) – questo il suo nome per intero - è un software basato su cloud integrato in Echo (ed integrabile in altri dispositivi e speaker) che permette allo stesso speaker di essere intelligente.

Controllabile sia con la voce che con le mani, è l’equivalente di Google Assistant per Google Home. Come Siri, Cortana e Google Assistant, si tratta di un assistente virtuale che, interpretando il linguaggio naturale, è in grado di comunicare con noi e può fornirci informazioni, attingendo dal web, compiere determinate azioni per noi e controllare i dispositivi, app e servizi compatibili.

Ma non sono queste le peculiarità che lo stanno facendo divenire uno degli oggetti dei desideri di molti fissati per la tecnologia ed in particolare per gli impianti della domotica. Oltre a facilitare le ricerche su Internet, l’assistente vocale Alexa è in grado rispondere ai comandi, come se avessi un cameriere in casa. questo software, infatti, può accendere o spegnere le luci e gli elettrodomestici, azionare il riscaldamento, attivare le prese e tanto altro. Con comandi vocali impartiti da casa o da remoto, tramite il telefonino, è dunque possibile poter programmare facilmente tutti i comfort in casa prima di accedervi e a chilometri di distanza.

Alexa in Italia, è boom

Ecco perché anche in Italia il sistema di Amazon sta iniziando a fare proseliti, con richieste che negli ultimi mesi sono cresciute a dismisura. Con l’app di Alexa domestica si può facilmente gestire tutta la domotica di casa: può rispondere ai comandi semplicemente formulando una domanda, come ad esempio “Alexa, accendi lo stereo e metti un brano dei Queen”, oppure le si può chiedere di regolare i riscaldamenti o le luci del soggiorno.

Come configurare Alexa

Configurare Alexa non è poi così difficile: l’assistente vocale agisce in base a comandi impartiti a voce, trasmessi in un server europeo (in Italia per ora non ce ne sono), elaborati lì da una sofistica intelligenza artificiale e ritrasmessi nella nostra abitazione.  Grazie al collegamento con il router di casa, che ha il compito di fare da ponte tra gli accessori di quel produttore e Alexa, è possibile gestire tutti gli apparecchi tecnologici delle mura domestiche.

Quali sono i dispositivi reperibili sul mercato italiano che hanno Alexa integrato? Gli Echo (seconda generazione), Dot (terza generazione), Spot (prima generazione) e Plus (seconda generazione): gli esperti per la domotica consigliamo i Dot, che nonostante siano piccoli ed economici hanno una discreta qualità di riproduzione del suono.

Categoria: Casa Famiglia