Le varie tipologie di libretto postale

Come aprire un libretto postale e a chi conviene farlo

Le varie tipologie di libretto postale
Data pubblicazione 2017-08-30

Il libretto postale è un prodotto di Poste Italiane nato agli inizi del 1900 ed oggi molto diffuso tra i risparmiatori.

Nonostante con il passare degli anni il tasso di interesse sia scelto molto, il libretto postale resta un deposito diffusissimo tra gli italiani. A meno che non si voglia optare per un piano di risparmio assicurativo.

Poste italiane consente ai propri risparmiatori di tenere al sicuro il proprio denaro proponendo diverse tipologie di deposito per rispondere a singole esigenze

E’ possibile, infatti scegliere fra il libretto postale ordinario, il libretto postale smart, quello per minori, quello giudiziario e quello al portatore.

Per aprire un libretto postale bisogna recarsi in un ufficio postale muniti di documento e codice fiscale e compilare un modulo con i propri dati.

Insieme al libretto postale ordinario è possibile richiedere anche la carta libretto che consente di depositare e prelevare attraverso il circuito postamat e quindi evitare le file dello sportello. Con la carta è consentito effettuare fino a 40 operazioni dopodiché è necessario rivolgersi ad un operatore per aggiornare le operazioni sul libretto.

Il tasso netto sul libretto postale ordinario

Il libretto postale ordinario ha un tasso di interesse lordo pari allo 0,03% lordo.

A questo rendimento bisogna sottrarre le tasse sugli interessi maturati, che quest’anno sono al 26% e l’imposta di bollo per i depositi superiori ai 5000 € (da pagare una tantum) pari a 34,20 €.

Il libretto postale ordinario è un ottimo strumento per chi riceve accrediti frequenti e non è in possesso di un conto corrente. Inoltre, l’istituto postale gode di un’ottima reputazione per quanto riguarda i requisiti di  sicurezza e solidità.

Quando si decide di aprire un libretto postale ordinario bisogna però considerare anche la tassazione che, come abbiamo visto non è da sottovalutare.

Il libretto postale cointestato

Il libretto postale cointestato coinvolge fino a quattro persone, tutte maggiorenni.

Ogni intestatario può effettuare in totale autonomia le operazioni di versamento e prelievo che desidera senza che gli altri ne siano a conoscenza.

Per aprire un libretto postale cointestato è necessario che tutte le persone coinvolte si presentino in un ufficio postale muniti di documento di identità e codice fiscale.

Attenzione al libretto postale dormiente

Il libretto postale dormiente è un deposito che non viene movimentato per un periodo di tempo di 10 anni. Se non vengono effettuate movimentazioni in questo arco temporale i libretti vengono annullati e i risparmi vengono trasferiti nelle casse dello stato.

Alternative al libretto postale

Se si desidera aprire un libretto postale per fini pensionistici si può decidere di orientarsi su un’assicurazione pensionistica privata che permette al contraente di poter contare nel momento della pensione su un capitale extra.

Categoria: Vita