Patente Moto A, A1, A2: Quanto Costa e Come Prenderla

Cosa fare per prendere la patente per la moto, quali i costi e le varie categorie

Patente Moto A, A1, A2: Quanto Costa e Come Prenderla
Data pubblicazione 2018-07-27

Prendere la patente per la moto è essenziale per gli amanti degli spostamenti veloci ed in piena libertà, purché ovviamente si abbia anche una polizza moto adeguata.

La moto è una buona soluzione contro il traffico cittadino e, al tempo stesso, riesce a donare delle forti emozioni quando la si guida in mezzo ai tornanti delle montagne o in riva al mare.

Ma per fare tutto questo servono la moto, il bollo, l'assicurazione e, soprattutto, la patente. 

Come prendere la patente per la moto

Senza patente si rischiano sanzioni enormi (da 5.000 euro a 30.000 euro) oltre a mettere a rischio la vita di chi guida e delle altre persone in strada.

La patente per moto può essere conseguita in due modi: con la scuola guida o da privatista. Le prove da superare sono due: teorica e pratica ma molto dipende dal tipo di patente che si vuole conseguire.

La prova teorica è formata da un quiz con risposte vero o falso composto da 40 domande per verificare le conoscenze di chi vuole la patente per la moto. Va compilato in 30 minuti e gli errori consentiti sono 4.

Questo tipo di prova non va sostenuto per l'ottenimento di una patente di tipo superiore, sarà sufficiente l'esame pratico.

La prova pratica è suddivisa in due parti: prova su pista e prova su strada. La prima prevede lo slalom tra i birilli, la frenata, i passaggi stretti e i passaggi a otto. La seconda, invece, serve a verificare le competenze legate all'uso quotidiano del veicolo.

Per poter partecipare alle prove bisognerà essere muniti di documento di identità in corso di validità e, cosa fondamentale, bisogna ricordarsi che, se si viene bocciati due volte a uno dei due esami, bisognerà ricominciare tutta la procedura.

Le patenti per la moto

La patente per la moto è divisa per categorie di potenza del mezzo e, cioè, in base alla cilindrata e alla potenza.

Patente A1: per moto da 125 cc e 11Kw

Per avere questa patente bisogna aver compiuto almeno i 16 anni e sostenere le due prove: teorica (con 40 domande) e pratica (sia in pista che su strada) per dimostrare che si è in grado di applicare le norme stradali alla guida vera e propria.

Patente A2: moto fino a 35 Kw

Per questo tipo di patente bisogna aver compiuto i 18 anni e si possono guidare veicoli fino a 35 Kw di potenza ma con delle limitazioni. Il rapporto potenza/peso non deve essere superiore a 0,2 Kw/Kg.

Patente A3 o A: per qualsiasi moto

È il documento definitivo, la regina delle patenti per centauri, la patente per guidare qualsiasi moto. Per questa patente bisogna aver compiuto 24 anni e ci sono le solite due prove da superare. L'unica cosa che cambia è la moto usata per la prova pratica: di cilindrata minima di 600 cc, potenza minima di 40 Kw e un peso minimo di 180 Kg.

A questo punto ricordate sempre: casco ben allacciato e luci sempre accese!

Categoria: Veicoli