Revisione Auto 2018: Ultime e Importanti Novità

Cosa cambia con il recepimento della nuova Direttiva UE n. 2014/45

Revisione Auto 2018: Ultime e Importanti Novità
Data pubblicazione 2018-07-27

La nuova Direttiva Europea 2014/45 che abroga la Direttiva 2009/40/CE e che ha come data ultima per essere recepita in Italia il 20 maggio 2018 introduce delle importanti novità per quanto riguarda la revisione auto 2018.

Ma cosa è la revisione e in cosa consistono le novità che la riguardano?

Cos'è la revisione auto

La revisione auto è un controllo obbligatorio per legge che garantisce la circolazione di veicoli sicuri, in buono stato e non inquinanti. Questo controllo può essere eseguito dalla Motorizzazione Civile o dalle officine autorizzate e ha una cadenza che va da 1 a 4 anni a seconda dell'immatricolazione.

Le novità introdotte dalla Direttiva 2014/45 sulle revisioni auto 2018

Avevamo già parlato di revisione auto e dei margini di tolleranza in caso di ritardo in questo articolo: Revisione Auto Scadenza Tolleranza e Margini.

Sostanzialmente nel corso del 2018 i controlli sono diventati più aspri e rigidi.

Gli enti preposti alla revisione dei veicoli dovranno obbligatoriamente rilasciare al proprietario del veicolo un certificato di revisione (documento che certifica l'avvenuta revisione).

Su questo certificato dovranno essere annotati sia l'esito dei controlli sia il chilometraggio al momento della revisione auto 2018. Questi dati saranno poi registrati sul Portale dell'Automobilista che dovrà essere aggiornato entro e non oltre il 20 maggio 2021.

Quali sono i dati della revisione auto 2018

I nuovi dati che andranno registrati sul certificato di revisione sono: 

  • Numero di identificazione del veicolo;
  • Targa del veicolo e simbolo dello Stato di immatricolazione;
  • Luogo e data di revisione;
  • Lettura del contachilometri al momento del controllo;
  • Categoria del veicolo;
  • Carenze individuate e livello di gravita?;
  • Risultato del controllo tecnico;
  • Data del successivo controllo tecnico o scadenza del certificato di revisione;
  • Nome di chi ha provveduto ad espletare le verifiche, firma o dati identificativi dell’ispettore responsabile del controllo.

Quali sono i controlli effettuati con la revisione auto 2018

I controlli della nuova revisione auto 2018 sono ben esplicitati nell'allegato 1 del Decreto europeo e riguardano:

  • identificazione del veicolo;
  • impianto di frenatura (freno a mano, freno di servizio, freni, pasticche, dischi);
  • sterzo (cuscinetti, fissaggio, stato meccanico);
  • visibilità (vetri, specchietti, lavavetri);
  • impianto elettrico e parti del circuito elettrico (proiettori, luci, indicatori);
  • assi, ruote, pneumatici, sospensioni;
  • telaio ed elementi fissati al telaio (carrozzeria, porte, serrature, serbatoio);
  • altre dotazioni (clacson, cinture di sicurezza);
  • effetti nocivi (rumori, gas di scarico inquinanti, bollino blu);
  • controlli supplementari per veicoli delle categorie M2 e M3 adibiti al trasporto di passeggeri.

La scadenza della revisione

Sostanzialmente nulla cambia rispetto a quanto avveniva in precedenza. La scadenza resta biennale e la prima revisione è dopo 4 anni dall'immatricolazione.

Revisione auto 2018: cosa succede per GPL e auto a metano

Nella revisione auto 2018 di un veicolo GPL ciò che avviene è solamente la sostituzione della bombola ogni 10 anni ed un controllo completo di tubazioni e raccordi, sostituzione filtri GPL, iniettori, funzionamento sistema elettrico e la sostituzione del riduttore verso i 100.000 Km. Il costo di questa revisione è compreso tra i 300 e i 500 €.

La revisione delle auto a metano avviene con una frequenza legata al tipo di omologazione della bombola e può quindi essere di 4 anni, di 5 anni o di 2 anni. Questo tipo di revisione ha un costo compreso tra i 150 e i 500 €

Cosa succede se non si passa la revisione auto 2018

Se la nostra auto non risponde ai criteri di revisione stabiliti dal nuovo Decreto, possono configurarsi tre situazioni:

  • Ripetere;
  • Ripetere e sospeso dalla circolazione;
  • Sospeso interno, se vi sono guasti minimi la revisione viene sospesa e si fanno gli accertamenti dovuti.

Non dimentichiamo che circolare con un veicolo non revisionato può portare ad una sanzione amministrativa che va dai 155 ai 625 €.

Ed infine se si accertasse la manomissione del contachilometri, dalla nuova Direttiva sono previste delle sanzioni anche piuttosto aspre.

Categoria: Veicoli