Bonus Ristrutturazioni Casa: Tutte le Novità del 2017

Tutto quello che devi sapere sul bonus ristrutturazioni casa con le novità del 2017.

Bonus Ristrutturazioni Casa: Tutte le Novità del 2017
Data pubblicazione 2017-11-30

Fino al 31 dicembre è attivo il bonus ristrutturazioni 2017. L’agevolazione fiscale consente di usufruire dello sconto Irpef del 50% per gli interventi eseguiti sulle abitazioni e sulle parti comuni degli edifici residenziali.

Possono beneficiare dello sconto sia i proprietari dell’immobile, sia i titolari di diritti reali di godimento, i locatari e i soci di cooperative.

Vediamo meglio come funziona l’agevolazione e quali sono i lavori di ristrutturazione ammessi.

Bonus ristrutturazioni casa: per quali interventi è possibile richiederlo?

Il bonus copre le spese sostenute per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e i lavori di restauro, ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo.

Gli immobili interessati possono rientrare in qualunque categoria catastale, con riferimento anche ai fabbricati rurali e alle pertinenze dell’edificio.

È possibile richiedere l’agevolazione per l’eliminazione delle barriere architettoniche, per la costruzione di posti auto e rimesse, per la bonifica degli edifici e per i lavori finalizzati al conseguimento di risparmio energetico.

Sono comprese anche le opere per la messa in sicurezza statica dell’immobile e per la realizzazione di misure antisismiche.

Per godere di una maggiore tutela sotto il profilo della sicurezza è possibile optare anche per un’assicurazione terremoto casa e sottoscrivere una polizza multi rischio contro il rischio di esplosioni, infiltrazioni e altre tipologie di danni al fabbricato.

Come richiedere il bonus ristrutturazioni?

Per accedere all’agevolazione è necessario disporre della domanda di accatastamento, delle ricevute di pagamento delle imposte sugli immobili, della dichiarazione di consenso all’esecuzione dei lavori e delle opportune concessioni e autorizzazioni.

Per comprovare i lavori edilizi e le spese sostenute è necessario effettuare i pagamenti tramite bonifico bancario o postale e conservare le relative ricevute.

Il bonifico dovrà riportare il codice fiscale del soggetto o soggetti che beneficiano della detrazione e il codice fiscale o gli estremi della partita Iva del beneficiario del pagamento.

Bonus ristrutturazioni: le novità

Il bonus ristrutturazioni è stato prorogato anche per il 2018. Resta valida dunque la detrazione Irpef del 50% su un massimo di spesa pari a 96.000 euro.

Sarà possibile accedere anche all'ecobonus per gli interventi di efficientamento energetico.

L’importo di spesa massimo varia in base alla tipologia di lavori eseguiti.

Sostituzione di impianti di climatizzazione, installazione di impianti a solare termico, riqualificazione energetica globale e riqualificazione dell’involucro degli edifici beneficeranno della detrazione Irpef del 65%.

Ridotto invece lo sconto per l’installazione di infissi e schermature solari e per l’acquisto di caldaie e condensazione e biomasse.

 In questo caso, infatti, l’agevolazione sarà del 50%.

Categoria: Casa Famiglia