Stress da Lavoro: Come Riconoscerlo e Cosa Fare

Rientro e stress da lavoro: quando diventa una cosa seria

Stress da Lavoro: Come Riconoscerlo e Cosa Fare
Data pubblicazione 2017-09-25

Ebbene sì, le ferie sono finite e, con il ritorno alla solita routine, troviamo anche un nostro vecchio “amico” a farci compagnia: lo Stress da Lavoro.

Cos’è lo Stress da Lavoro

Con la locuzione stress da lavoro, o più esattamente stress da lavoro correlato, si intende la percezione di un certo squilibrio che il lavoratore avverte quando le richieste emesse sul luogo di lavoro vanno oltre le capacità individuali necessarie per poter fronteggiare queste istanze.
Si tratta poi di un problema che, dopo esser stato negato a lungo, è diventato anche una patologia riconosciuta dall’Agenzia Europea per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro.

Quali sono i sintomi dello Stress da Lavoro

Non è sempre facile riconoscere i sintomi dello stress da lavoro a livello fisico. In particolare, ci si rende conto di essere in questo stato solo quando la situazione è arrivata al limite.
Si è quasi sicuramente affetti da stress da lavoro correlato quando sono presenti i seguenti campanelli d’allarme:

  • mani e piedi sono costantemente freddi per l’eccessiva affluenza di sangue al cervello e al sistema muscolare;
  • la sensibilità riguardo ciò che accade nell’ambiente di lavoro risulta molto acuita;
  • si nota un incremento del rilascio di sostanze che danno energia al corpo, come per esempio il glucosio;
  • alcuni sistemi del corpo (in genere, primo fra tutti, quello immunitario) sono silenziati momentaneamente silenziati per far sì che le energie si concentrino su altri sistemi, come quello muscolo-scheletrico.

Il tutto ovviamente condito da ansia, depressione, irritabilità e pensieri negativi.

Stress da Lavoro: cosa fare?

Lo stress da lavoro ha rimedi  diversi a seconda della condizione sperimentata.
Il primo passo da fare è quello di allontanarsi per qualche tempo dall’ambiente di lavoro.
Se questa piccola vacanza non aiuta, anziché lasciare il lavoro e imbottirsi di ansiolitici, è bene rivolgersi a uno psicoterapeuta, che vi aiuterà a valutare la vostra situazione in maniera obiettiva dandovi anche dei consigli per rimettervi in carreggiata quanto prima.
Si deve cercare di isolare la causa principale di questo stress da lavoro, altrimenti sarà tutto inutile.
Anche il Coaching e il Counseling sono valide forme di aiuto.

Le tutele

Lo stress da lavoro viene in alcuni casi rubricato come malattia professionale.
In ogni caso, vi consigliamo di stipulare un’apposita polizza assicurativa sulla salute, così da garantirvi una certa tranquillità e una serie di tutele di fronte ai datori di lavoro meno scrupolosi.

Categoria: Salute