Surroga del Mutuo, Scopri Come Funziona

Con la surroga è possibile trasferire il mutuo sulla casa da una banca ad un'altra: ecco come funziona

Surroga del Mutuo, Scopri Come Funziona
Data pubblicazione 2018-09-25

La surroga del mutuo, conosciuta anche con il termine portabilità, è una procedura diventata di uso comune grazie alla legge 40/2007, la cosiddetta Legge Bersani.

Grazie alla surroga in pratica è possibile scegliere di trasferire il mutuo sulla casa da una banca ad un'altra magari per usufruire di condizioni migliori.

Il passaggio del contratto da un istituto di credito ad un altro è possibile senza alcuna spesa aggiuntiva e praticamente a costo zero.

Trasferire il mutuo da una banca ad un'altra: stesso importo parametri differenti

L'importo del mutuo da restituire resta lo stesso, mentre a variare sono le condizioni.

La nuova banca, sulla quale il mutuo viene trasferito, di norma offre parametri quali tasso e durata per l'estinzione più convenienti, motivo per cui il cliente opta per la surroga mutuo.

Laddove colui che ha contratto il mutuo ravvisa la necessità di dover disporre di nuova liquidità è possibile procedere con il passaggio ad altra banca, ma in questo caso la procedura è una vera e propria sostituzione del mutuo, ben diversa dalla surroga a partire dai costi.

Se la surroga del mutuo avviene a costo zero, in forza della liberalizzazione voluta dal decreto Bersani, la sostituzione del mutuo ha un costo specifico.

La surroga del mutuo è un diritto che nessuna banca può impedire

Il cliente ha diritto alla richiesta di surroga del mutuo.

Un diritto che l'istituto di credito non può negargli impedendogli di trasferire il mutuo ad altra banca.

A garantire il richiedente, perché la surroga vada a buon fine, sono le norme contenute nell'art. 120- quater del T.U.B., D.lgs. n. 385/1993.

Al comma 7 l'articolo specifica che «La surrogazione deve perfezionarsi entro il termine di trenta giorni lavorativi dalla data in cui il cliente chiede al mutuante surrogato di acquisire dal finanziatore originario l'esatto importo del proprio debito residuo».

Laddove la surrogazione non vada a buon fine entro i fatidici 30 giorni lavorativi "per cause dovute al finanziatore originario, quest'ultimo è comunque tenuto a risarcire il cliente in misura pari all'1% del valore del finanziamento per ciascun mese o frazione di mese di ritardo.

Resta ferma la possibilità per il finanziatore originario di rivalersi sul mutuante surrogato, nel caso in cui il ritardo sia dovuto a cause allo stesso imputabili".

Tre clausole vietate, che la banca non può inserire nel mutuo

Se il cliente sceglie di surrogare il mutuo per la banca vige il divieto assoluto di inserire clausole quali:

  • l'impossibilità di procedere con l'estinzione anticipata del mutuo;
  • il calcolo di spese e commissioni per il mutuo surrogato;
  • la clausola di inadempimento ovvero il Patto marciano.

Assicurazione mutuo obbligatoria quella sulla vita  

Quando si richiede un mutuo è bene fare chiarezza su quali assicurazioni sono facoltative e quali obbligatorie.

Per garantirsi una polizza adeguata e al miglior prezzo non resta che fare una ricerca approfondita fra i prodotti presenti sul mercato scegliendo di utilizzare uno strumento come il comparatore online.

Qui puoi calcolare la tua assicurazione mutuo, gratuitamente e senza impegno.
Categoria: Casa Famiglia