Viaggio in moto, pronti a mettersi in sella?

Per un viaggio in moto quale attrezzatura è consigliata

Viaggio in moto, pronti a mettersi in sella?
Data pubblicazione 2017-08-18

Partire per un viaggio in motocicletta richiede una qual certa preparazione, comprendente non solo l’attrezzatura e l’abbigliamento adeguati, ma anche una predisposizione mentale.

Viaggiare sulle due ruote non è comodo come l’auto, le soste sono necessarie e diventano molto più frequenti di quelle che si farebbero con le quattro ruote.

Va detto, però, che i panorami godibili dalla visuale a 360° offerta dalla motocicletta, il senso di libertà, di divorare e di vivere letteralmente la strada non possono trovare paragoni con altri mezzi di trasporto.

Per partire in sella c’è però bisogno di adeguarsi e di essere pronti ad affrontare un viaggio in moto all’insegna dell’on the road.

Per un viaggio in moto quale attrezzatura è consigliata

Per prima cosa bisogna scegliere se attrezzare la moto con un equipaggiamento rigido o semi-rigido.

Iniziando dalle borse laterali, va deciso il tipo di materiale preferito poiché in base alla scelta presa, mutano i telaietti su cui andranno poi montate le borse.

Ugualmente per la piastra porta-bauletto, su di essa si può montare il bauletto o si può farne un ripiano d’appoggio su cui poi legare semplicemente zaini e altre borse. In questo secondo caso è consigliatissimo munirsi di "ragni" (le reti elastiche ferma-bagagli), corde elastiche o anche cinghie a cricchetto per assicurare saldamente il tutto sul supporto.

Le velocità raggiunte dalla motocicletta e il vento forte rendono la sicurezza della stabilità e della solidità del bagaglio l’imperativo a cui dover rispondere nel migliore dei modi; ragion per cui è meglio una banda elastica in più che veder volare via il proprio bagaglio.

Per un viaggio in moto l’attrezzatura non si limita alle sole borse montabili sul posteriore della motocicletta.

Gli spazi esigui disponibili sul mezzo a due ruote rendono necessario sfruttare ogni singolo spazio disponibile, quindi è consigliabile anche munirsi di una borsa da serbatoio oppure bloccare uno zaino di ridotte dimensioni sul serbatoio della moto utilizzando, per esempio, un ragno.

Piccoli suggerimenti da seguire durante la preparazione delle borse: meglio distribuire equamente il peso fra le varie sacche per garantire la stabilità alla moto, suddividere tutto il necessario in scomparti ben precisi e usare tante tasche per avere sempre tutto pronto a portata di mano.

Per chi sceglie il viaggio in moto l’abbigliamento non è casuale

Per un viaggio in moto l’abbigliamento è essenziale.

Per prima cosa è assolutamente consigliabile munirsi di una tuta antipioggia e totalmente impermeabile. La motocicletta è esposta a tutte le intemperie possibili e in caso di pioggia meglio ripararsi con una tuta piuttosto che inzupparsi d’acqua - per la stessa ragione, è meglio acquistare coperture impermeabili anche per le borse e per gli zaini. Per i vestiti, bisogna puntare su jeans, t-shirt e felpe.

La praticità deve regnare sovrana, pure perché le vere coperture sono quelle esterne. Assolutamente da indossare sono i giubbotti, da considerarsi obbligatori sia in estate che in inverno non solo per proteggersi da caldo e freddo ma anche perché dotati delle imbottiture anti-urto, per le spalle, i gomiti e il para-schiena – per chi preferisce esistono anche i pantaloni imbottiti.

Scarpe da ginnastica preferibilmente alte alla caviglia e si è pronti per partire in sella!

Categoria: Veicoli