Costruisci, Confronta e Acquista la tua Polizza! 3 semplici step per risparmiare sull'assicurazione che hai sempre desiderato
  • Inserisci i Tuoi Dati
  • Costruisci e Confronta
  • Acquista online

Cos'è e come funziona l'Assicurazione Infermieri?

L'infermiere è un professionista iscritto all'albo che svolge un'attività qualificante ed impegnativa. Come molte altri professionisti in Italia, anche l'infermiere deve pensare ad una polizza a tutela della sua attività anche perché l'assicurazione infermieri, seppure con qualche distinguo, è diventata obbligatoria per legge.

L'infermiere è quello che vive più a stretto contatto con i pazienti, che si assume per questo tante responsabilità. Mai come per questa professione si parla di vita o di morte, per questo stipulare un'assicurazione infermieri è decisivo per poter continuare a prestare le propria opera con serenità.

Assicurazione infermiere obbligatoria

L'assicurazione infermieri è obbligatoria da luglio 2014 ma la disciplina riguardante gli operatori del settore sanità è stata in questi ultimi anni oggetto di molte revisioni normative. La legge 148/2011, la cosiddetta manovrina di agosto ha messo mano e riformato le professioni mentre il Decreto del Presidente della Repubblica 137/2012 ha dato attuazione a queste disposizioni stabilendo, tra le altre cose, l'obbligatorietà delle polizze professionali, compresa quindi l'assicurazione infermieri. Con l'esclusione di quelli che lavoravano presso le strutture pubbliche. Lo stesso Dpr 137/2012 ha previsto l'obbligatorietà delle polizze per medici, avvocati, ingegneri ed altri professionisti iscritti agli albi. Le novità normative per il settore della sanità sono poi continuate con altri provvedimenti come la legge 189/2012, la cosiddetta legge Balduzzi che ha creato un nuovo meccanismo assicurativo sotto forma del Fondo Garanzia escludendo le strutture sanitarie. Sempre in tema di assicurazione infermieri sono arrivate poi le disposizioni del decreto 90/2014, e l'assicurazione per responsabilità civile delle strutture sanitarie è diventata obbligatoria. Successivamente altre novità sono state introdotte anche dalla legge 24/2017, meglio nota come legge Gelli che nello specifico ha introdotto l'obbligatorietà l'assicurazione Rc anche per le strutture pubbliche e per colpa grave.

Assicurazione infermieri chi deve stipularla

Attualmente, viste tutte le novità intervenute, sono obbligati a sottoscrivere un'assicurazione infermieri tutti gli operatori socio sanitari iscritti all'albo che svolgono attività come libero professionisti, sia presso ospedali che presso ambulatori pubblici, sia presso strutture e studi privati.

Assicurazione infermieri cosa copre

L'assicurazione infermieri copre da eventuali richieste di risarcimento presentate da terze persone a causa di danni perpetrati dal professionista nell'esercizio della sua attività. La polizza protegge quindi il professionista da perdite economiche dovute a richieste di risarcimento importanti per errori dovuti a negligenza o altro durante il periodo di validità della polizza. Nel caso l'assicurazione rc infermieri sia estesa anche alla tutela legale, l'assicurato ha diritto al rimborso di eventuali spese sostenute per affrontare procedimenti giudiziali, per spese e oneri dovuti alla difesa legale. Infine l'assicurazione infermieri protegge l'assicurato anche nel caso in cui sia la struttura, la clinica o lo studio presso cui lavora a rivalersi contro di lui ritenendolo responsabile di danni causati ai pazienti/clienti. Le attività tutelate più comuni previste dalla Rc professionale infermieri sono:

  • somministrazione di farmaci o terapie
  • trascrizione di prescrizione medica
  • attribuzione di attività ad altri operatori sanitari
  • assistenza malati.

L'assicurazione Rc infermieri copre da danni causati da:

  • colpa grave (non viene usata prudenza, perizia e diligenza)
  • negligenza (svolgimento di un'attività senza osservanza delle regole e delle modalità per la stessa previste
  • imprudenza (svolgimento di un'attività professionale in maniera distratta e non attenta
  • imperizia (svolgimento di un'attività professionale senza possedere le adeguate qualifiche).

Assicurazione infermieri e colpa grave

Ad aprile del 2017 è entrata in vigore la legge 24/2017 recante «Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie», meglio conosciuta come legge Gelli. Tra le altre cose, la legge ha rivisto la configurazione della colpa grave, derivante da condotte imperite dei professionisti. E' stato introdotto un criterio di valutazione della colposità che costituisce il metro di giudizio del magistrato in caso di responsabilità civile. Il testo introduce l'obbligo di assicurazione infermieri per colpa grave, così come per tutti gli altri operatori nel campo sanitario.

Assicurazione infermieri quanto costa

L'assicurazione infermieri può essere fatta in convenzione grazie agli accordi presi dalle associazioni di categoria. Le cifre dei premi annuali si aggirano attorno a qualche decina di euro e il prezzo varia a seconda della durata della polizza. Si tratta in questo caso di polizze generaliste che non sono obbligatorie, perché il professionista può stipulare una propria polizza personale con garanzie aggiuntive tagliate su misura sulle sue esigenze.

Assicurazione per infermieri dipendenti e liberi professionisti

Sono tenuti a stipulare un'assicurazione infermieri i liberi professionisti che operano in strutture sia pubbliche che private. La legge 24/2017 ha stabilito l'obbligo di assicurazione per tutte le strutture sanitarie e sociosanitarie, siano queste pubbliche o private, compreso l'obbligo di stipulare una copertura assicurativa per responsabilità civile verso terzi e verso i prestatori d'opera. Dalla legge è stata prevista una copertura tout court. L'obbligo spetterà a qualsiasi sanitario operi nel settore privato, come collaboratore con il settore pubblico e che a qualunque titolo operi in strutture sanitarie pubbliche «con oneri a proprio carico». Per la legge Gelli l'obbligo di assicurazione quindi ci sarà per strutture sanitarie o socio-sanitarie pubbliche e private che dovranno assicurarsi per:

  • responsabilità civile verso terzi;
  • responsabilità civile verso i prestatori d’opera;
  • danni cagionati dal personale operante presso le strutture;
  • prestazioni svolte in regime di libera professione (intramoenia), in regime di convenzione con il SSN (e telemedicina);
  • responsabilità extracontrattuale verso terzi degli esercenti le professioni sanitarie;
  • sanitari che svolgono attività libero professionale, all’esterno all'interno della struttura o che si avvalgono della stessa;
  • sanitari che operino in strutture sanitarie pubbliche o private (solo per colpa grave).

Tra i soggetti obbligati dalla legge Gelli a contrarre «con oneri a proprio carico» una polizza assicurativa ci sono anche gli infermieri Per quanto riguarda i soggetti obbligati a contrarre con oneri a proprio carico una polizza assicurativa, la legge rinvia a tutti gli esercenti la professione sanitaria. Quindi in assenza di diverse indicazioni, anche l'assicurazione infermieri sarebbe obbligatoria per tutti.

Perchè ?

  • È sicuro
    Perché trattiamo i tuoi dati nel massimo rispetto della tutela della privacy.
  • È veloce
    Grazie al nostro sistema puoi ottenere diversi preventivi in pochi secondi.
  • È affidabile
    In quanto opera sotto la vigilanza dell'IVASS, l'ente che vigila sul mercato assicurativo.

Garanzie

L'assicurazione infermieri copre per responsabilità civile, amministrativa, penale e disciplinare in caso di inadempienza, negligenza, imprudenza o imperizia. La polizza interviene anche per risarcire danni causati da colpa grave ma non quelli dovuti ad azioni di omissione dolosa.

L'assicurazione infermieri tutela in caso di perdite economiche dovute a richieste di risarcimento per danni causati da negligenza commessa sul lavoro. La polizza Rc professionale infermieri tutela il professionista anche nel caso in cui la struttura socio sanitaria dove lavora voglia rivalersi su di lui ritenendolo responsabile di danni causati a terze persone. L'assicurazione infermieri copre da danni causati da:

  • colpa grave (non viene usata prudenza, perizia e diligenza)
  • negligenza (svolgimento di un'attività senza osservanza delle regole e delle modalità per la stessa previste
  • imprudenza (svolgimento di un'attività professionale in maniera distratta e non attenta
  • imperizia (svolgimento di un'attività professionale senza possedere le adeguate qualifiche).
Tutela legale. Le garanzie di una assicurazione infermieri possono essere ampliate con la previsione di un rimborso per le spese legali sostenute in caso di contenziosi. Spese che comprendono l'onorario di avvocati e consulenti tecnici. Retroattività. L'assicurazione infermieri avviene in regime di Claims made, ossia le garanzie operano per le richieste presentate nel periodo di durata della polizza, anche se riguardano fatti antecedenti verificatesi nel periodo considerato rilevante secondo le condizioni contrattuali.

  Spese di ripristino reputazione. Non esiste solo il risarcimento del danno: pensiamo ad esempio ad un libero professionista che voglia ristabilire la verità. Si tratta in questo caso di un'azione necessaria per poter riprendere a lavorare con tutte le carte in regola. Per fare questo molto spesso è necessario affrontare un cammino giudiziario. Estendere a questa garanzia l'assicurazione infermieri offre la possibilità di vedersi rimborsate le spese sostenute per il ripristino della propria reputazione.

Perchè scegliere MioAssicuratore.it?

Il 1° Broker online in Italia

Costruisci, Confronta e Acquista la tua Polizza in un solo posto.

Più Preventivi in 2 click

Compila un solo modulo in pochi secondi e trova le Migliori Compagnie!

Consulente Assicurativo Dedicato

In caso di sinistro o per qualsiasi domanda, rivolgiti al tuo Consulente Personale.