Auto a Guida Autonoma: Scopri Pro e Contro

Scopri l'evoluzione delle connected car, auto a guida autonoma, fra novità e problematiche

Auto a Guida Autonoma: Scopri Pro e Contro
Data pubblicazione 2018-06-29

Le auto a guida autonoma dovranno garantire una mobilità sicura, fornendo sistemi intelligenti per azzerare gli incidenti e tutelarsi dagli attacchi informatici.

In base ai dati diffusi dalla società di ricerche IHS Automotive, entro il 2035 sulle strade del mondo circoleranno ben 21 milioni di auto a guida autonoma.

Si tratta di una realtà alla quale si lavora alacremente su più fronti, ovvero quello della produzione, tecnologicamente avanzata, del settore informatico, e non ultimo quello del comparto assicurativo.

La diffusione dell'auto a guida autonoma dovrà essere necessariamente 'sicura e protetta' limitando il numero degli incidenti ma soprattutto garantendo una protezione dagli hacker.

Il vero problema delle auto a guida autonoma sarà infatti la sicurezza informatica.

Se le auto a guida autonoma dovranno garantire una mobilità sicura, fornendo sistemi intelligenti capaci di azzerare gli incidenti, a preoccupare sono i possibili attacchi informatici.

Le connected car sono di fatto veri e propri computer e le potenzialità del software, che consente la trasmissione dei dati attraverso la rete, hanno lo stesso valore di elementi quali il motore, il telaio o la carrozzeria.

Per questo è necessario poter disporre di un sistema in grado di difendere le auto nella malaugurata ipotesi dell'intrusione di un hacker.

L'auto a guida autonoma: le potenzialità

L'auto a guida autonoma è in grado di svolgere in completa autonomia le mansioni delle quali di norma si occupa chi è al volante di una vettura, nelle consuete fasi di movimento.

La connected car ha una perfetta visione sull'ambiente che la circonda grazie a tutta una serie di componenti quali radar, lidar, GPS e sensori, tutti in grado di interagire perfettamente fra di loro ma soprattutto con il software, cuore pulsante dell'auto, sostituendo in toto l'intervento decisionale dell'uomo.

Attualmente l'utilizzo delle connected car è consentito soltanto in alcuni Paesi, ma solo nel caso in cui dispongano di regolare autorizzazione.

Nonostante un interessante grado di evoluzione delle vetture si è ancora lontani dalla totale autonomia ma soprattutto dalle garanzie di affidabilità.

Manca anche una legislazione adeguata, a tutela del settore e sono allo studio formule concernenti una polizza assicurativa auto.

Infatti anche per le auto a guida autonoma non potranno mancare coperture assicurative dalla tradizionale Rc Auto alle possibili estensioni e garanzie accessorie, ma quel che è certo è che si dovranno focalizzare le reali responsabilità.

I proprietari delle vetture dovranno continuare a contrarre polizze, scegliendo di risparmiare come già succede allo stato attuale e probabilmente si rivolgeranno ancora ai comparatori on line per ottenere prodotti di qualità a prezzi scontati.

Le connected car e i 6 livelli di guida autonoma

In base al livello di evoluzione tecnologico e al grado di automazione raggiunto dalla vettura la  SAE, Society of Automotive Engineers, che rappresenta l'ente internazionale di normazione nel campo dell’industria aerospaziale, automobilistica e veicolistica,  ha classificato la guida autonoma in base al grado di automazione dell'auto e all'intervento dell'uomo, stabilendo la presenza di sei livelli di guida, dallo 0 al 5.

Al momento attuale i modelli commercializzati sono arrivati al massimo a raggiungere il livello numero 3, primo livello di vera automazione.

In base al livello 3 l'auto può guidare da sola, si occupa autonomamente di accelerare, frenare e scegliere la direzione, e l'intervento dell'uomo è limitato a risolvere situazioni problematiche oppure a guidare in un ambito in cui la guida autonoma non è permessa.

Chi si pone alla guida di un'auto al terzo livello svolge una funzione di monitoraggio del traffico, ma deve essere pronto ad intervenire prontamente in caso di condizioni complesse o su richiesta.

Categoria: Veicoli