Come Funziona per gli Avvocati la Colpa Grave

Ecco come funziona per gli avvocati la colpa grave o il dolo; cosa dice la legge

Come Funziona per gli Avvocati la Colpa Grave
Data pubblicazione 2018-06-29

Come funziona per gli avvocati la colpa grave o il dolo? Non è un caso se a tutela dell'attività forense è obbligo dell'avvocato quello di sottoscrivere una polizza professionale a copertura della responsabilità civile e degli infortuni.

Quella esercitata dall'avvocato è un'attività volta all'assistenza e difesa del cliente durante un processo in tribunale.

Ma in linea generale, viene considerato un impegno specifico dell'avvocato quello di fornire assistenza e consulenza legale a fronte di un compenso, detto comunemente parcella.

L'avvocato di fatto presta un'opera intellettuale, siglata da un contratto di clientela in forza del quale il professionista ha un vincolo giuridico e tutta una serie di responsabilità.

Nell'adempiere allo svolgimento dell'attività l'avvocato ha un dovere di diligenza, come esplicitamente confermato dall'art. 1176 c.c.

Ma in relazione alle responsabilità risulta determinante quanto citato  dall'art. 2236 c.c. che tira in ballo le ipotesi di colpa grave e dolo.

Avvocati colpa grave

E allora è lecito chiedersi, quando scattano per gli avvocati colpa grave o dolo?

Gli obblighi dell'avvocato, in base anche a quanto confermato dalla sentenza n. 2954/2016, sono in linea con la richiesta di un grado di diligenza medio, ai sensi dell’art. 1176 c.c. “a meno che la prestazione professionale da eseguire in concreto involga la soluzione di problemi tecnici di particolare difficoltà: in tal caso la responsabilità del professionista è attenuata, configurandosi, secondo l’espresso disposto dell’art. 2236 c.c., solo nel caso di dolo o colpa grave, con conseguente elusione nell’ipotesi in cui nella sua condotta si riscontrino soltanto gli estremi della colpa lieve” come risulta dalla sentenza di Cassazione 8470/1995.

E' rimessa al giudice la considerazione se la prestazione professionale implichi oppure no la soluzione di problemi tecnici di particolare difficoltà, come stabilito dalla Corte di Cassazione con sentenza  7618/1997. 

Colpa grave dell'avvocato: quando le colpe sono da imputare al cliente

Il caso in cui è da imputare al cliente la responsabilità della colpa grave dell'avvocato è stato considerato recentemente dalla Suprema Corte di Cassazione nell'ordinanza n° 2089/2018.

La presa di posizione della Corte di Cassazione considera che in caso di colpa grave dell’avvocato l’importo del risarcimento che l’assistito deve garantire all’avversario è più alto, a fronte dell'applicazione delle norme previste per la responsabilità aggravata.

Una polizza professionale a tutela dell'attività forense

Ad ottobre del 2017 sono entrate in vigore le novità contenute nel decreto del Ministero della Giustizia del 22 settembre 2016, pubblicato in G.U. n. 238 dell’11 ottobre 2016.

Novità fra le quali trova spazio l'obbligo di sottoscrivere una polizza assicurativa professionale.

L'assicurazione per avvocato copre la responsabilità civile e gli infortuni che sono conseguenza diretta dell'esercizio della professione di avvocato.

Secondo quanto stabilito dal decreto ministeriale la copertura assicurativa è una garanzia per tutti i danni patrimoniali, non patrimoniali, indiretti, permanenti, temporanei e futuri che l'avvocato dovesse causare, per colpa anche grave, a clienti e terzi

I comparatori on line fonte di risparmio

E' buona norma per risparmiare sulla sottoscrizione di una polizza, nella fattispecie anche quelle professionali ad uso e consumo degli avvocati, utilizzare un comparatore on line.

Questo strumento offerto dalla rete internet è fonte di convenienza nella scelta di un prodotto assicurativo di qualità.

Il comparatore offre un raffronto fra un ampio numero di polizze proposte dal mercato, offrendo i preventivi più interessanti.

Categoria: Professioni