Ecco come funziona il calcolo del bollo auto:

MioAssicuratore ti illustra il metodo di calcolo del bollo auto in pochi semplici passi

Ecco come funziona il calcolo del bollo auto:
Data pubblicazione 2017-07-06

Per i possessori di automobile, una delle spese annuali che maggiormente preoccupa è quella riguardante il pagamento e il calcolo del bollo auto. Ogni anno infatti non è ben chiaro ai più ne quando tale somma vada saldata, né quale sia l’effettiva somma da versare, e come spesso accade quando si ha a che fare con la burocrazia, la confusione regna sovrana. Ad aumentare il mistero che aleggia sull’importo del bollo auto vi è la consapevolezza che pochi sanno in realtà da quali voci questo sia effettivamente determinato e che spesso ad aumentare la cifra contribuisca qualche vecchio arretrato, non ancora pagato.

COME CALCOLARE IL BOLLO AUTO

La quota che l’automobilista deve versare per essere in regola con il bollo auto è in realtà la somma di una serie di parametri e voci, le principali delle quali sono:

  • La potenza del veicolo: espressa in KW, può essere rintracciato sulla carta di circolazione. In assenza di questa essa è espressione del risultato 1,35962 diviso i cavalli della macchina. Alcune regioni tra l’altro prevedono agevolazioni per le autovetture green, ossia ibiride;
  • La classe ambientale: anche questa voce è reperibile sulla carta di circolazione e al variare della classe ambientale, il bollo auto varia: i veicoli euro 4 o euro 5 risultano maggiormente economici, dal punto di vista del pagamento del bollo, dai veicoli maggiormente inquinanti euro 1 e euro 0 rispettivamente di importo pari a euro 2,90 per gli euro 1 e di euro 3,00 per i veicolo euro 0.

Per i veicoli che presentano una potenza superiore a 185 KW va invece saldato il superbollo: al bollo normale cioè vanno aggiunti 20 euro di superbollo, che diminuiscono poi dopo un certo tempo dalla costruzione del veicolo ( 12 euro dopo 5 anni, 6 euro dopo 10 anni, 3 euro dopo 15 anni) fino a decadere completamente una volta trascorsi i 20 anni.

CALCOLARE IL BOLLO CON LA TARGA E CONTROLLARE GLI ARRETRATI

Consapevoli della complessità che il calcolo del bollo auto comporta, l’agenzia delle entrate ha messo a disposizione, sul proprio sito, un aerea nella quale è possibile accedere per calcolare online l’importo del bollo inserendo esclusivamente la targa del veicolo interessato. Per coloro che siano invece sprovvisti della targa, il calcolo può essere effettuato inserendo una serie di informazioni ulteriori. Contestualmente, sul sito dell’ACI, è disponibile la funzione per controllare eventuali arretrati sui bolli auto.

Categoria: Veicoli