Scopri Come Vendere Presto e Bene la Tua Auto

Come vendere auto da quelle d’epoca a quelle incidentate: consigli e suggerimenti

Scopri Come Vendere Presto e Bene la Tua Auto
Data pubblicazione 2018-01-03

Un tempo, per scegliere come vendere auto bisognava innanzitutto consultare riviste specializzate, verificare le quotazioni, e poi decidere quale canale utilizzare per la cessione: vendita diretta, pubblicazione di annunci sui giornali, utilizzo di un concessionario come tramite.
Oggi ci sono soluzioni molto più rapide e soprattutto che permettono un più esteso numero di contatti, come vendere auto online.

Come vendere auto online

La vendita online oggi rappresenta uno strumento relativamente facile e conveniente. I vantaggi sono principalmente nell’ampiezza dei possibili acquirenti, grazie alle possibilità che il web offre di raggiungere un grande numero di persone, anche in zone molto lontane dal proprio territorio.

La cosa da fare per un privato è pubblicare un’inserzione su uno degli innumerevoli siti specializzati in annunci per auto. I siti di annunci si occupano solo di mettere in contatto venditore e acquirente, mentre la vera compravendita avviene all’esterno, poiché l’automobile è un bene mobile registrato e, quindi, soggetto a leggi molto stringenti per la compravendita.

Una cosa molto importante per capire come vendere auto usate sta nell’essere precisi e completi nella descrizione dell’auto: accanto al nostro, ci sono migliaia di annunci provenienti dai concessionari e da altri privati, i quali abbondano di dettagli ed immagini.
Se della nostra auto non diciamo abbastanza, il potenziale compratore penserà certamente che abbiamo qualcosa da nascondere, quindi passerà altrove, o in ogni caso non saremo in grado di attrarlo con tutte le caratteristiche della nostra auto.
Quindi: nome esatto del modello e dell’allestimento, anno di immatricolazione, chilometri percorsi, colore carrozzeria, accessori principali, stato usura gomme, revisione, condizioni generali della vettura, eventuale presenza del libretto dei tagliandi.

Chi è veramente interessato all’acquisto vorrà certamente vedere l’auto di persona, possibilmente facendosi accompagnare da un esperto.
Quindi barare servirà a poco: al minimo dubbio, il cliente rinuncerà all’acquisto perché, a differenza del concessionario, il privato non è tenuto ad offrire una garanzia, se lo dice espressamente.
Altro particolare importante: specificare sempre chiaramente nell’annuncio che si tratta di vendita fra privati e nessuna garanzia viene concessa.
Ultimo dettaglio, non da poco: il prezzo. Indicarlo sempre. Eventualmente, se lo si ritiene opportuno, aggiungendo che è trattabile.
 

Come vendere auto incidentata

Se la vostra vettura ha subito le conseguenze di un sinistro e vi state chiedendo come vendere auto incidentata, la procedura è la stessa per ogni auto.
Tuttavia, proprio in conseguenza del sinistro, entrambe le parti, il compratore e l’acquirente, dovranno procedere con maggiore cautela e chiarezza per evitare qualsiasi forma di contestazione successiva.
Come in ogni transazione, il pericolo di incontrare persone poco affidabili, è sempre dietro l'angolo.
Per cautelarci, nel caso avessimo a che fare direttamente con un privato, e non con un'azienda, dovremo sempre richiedere il codice fiscale, la carta d'identità dell'acquirente, e tutti quei dati utili per effettuare il cosiddetto passaggio di proprietà.
 Nel caso fossimo noi stessi a rivolgerci a un'azienda specializzata nel settore, e fossimo interessati ad esportare l'automobile sinistrata, dovremo a nostra volta fornire le nostre credenziali, nonché il certificato di proprietà della macchina, in aggiunta alla carta di circolazione.
Una volta consegnata questa documentazione, dovremo apporre semplicemente la firma su alcune pratiche utili a completare la radiazione, facendo attenzione che la procedura venga ultimata nel giro di un paio di giorni, e che il certificato che ne attesta l'effettività, ci venga consegnato.
I probabili acquirenti, sono perlopiù rivenditori d'auto, e nel loro ambito lavorativo, avranno sicuramente maturato delle collaborazioni in grado di garantirgli la completa riparazione della vettura, a prezzi molto più bassi di quelli proposti dal mercato ad un normale cliente.
Di solito, quindi, l'acquirente non è uno sprovveduto e al contrario ben conosce il guadagno che può ricavare, comprando un'auto sinistrata e mettendola a nuovo a basso prezzo.

Come vendere auto d'epoca

Per sapere come vendere auto d’epoca, dovete procedete innanzitutto facendo una perizia sul valore, che tenga conto sia delle condizioni estetiche che del buon funzionamento meccanico.
In contemporanea vale la pena documentarvi online per ottenere maggiori informazioni. La storia di un'automobile è infatti fondamentale per attribuirgli un valore.
Altrettanto importanti sono la marca, il modello, il colore, la condizione degli interni, le gare a cui ha partecipato ed eventuali vittorie ottenute.
Ovviamente più pezzi originali saranno presenti sull'autovettura e maggiore sarà il suo valore in caso di vendita.
Per poter effettuare la vendita dell'auto storica dovrete comunque disporre di tutta la documentazione necessaria da presentare all'acquirente.
Stabilite quindi a priori chi dovrà sostenere i costi del bollo e dell'assicurazione in modo da non creare inutili controversie. Informatevi inoltre presso agenzie esperte, mercati e fiere che possano esservi d'aiuto per esporre il vostro mezzo.
Per vendere un'auto storica sfruttate anche i mezzi telematici, se non sapete come vendere auto online ricordate, dopo aver pubblicato il vostro annuncio, che in particolare in questo settore è fondamentale curare al massimo le immagini che pubblicherete perché avranno un impatto non indifferente, facendo comunque in modo che le fotografie rispecchino in pieno le caratteristiche dell'automobile, senza dimenticare di soffermarvi accuratamente sui dettagli.

Come vendere auto con fermo amministrativo

Non è proprio facile capire come vendere auto con fermo amministrativo. Un fermo amministrativo sull’auto impedisce la normale vendita e demolizione del mezzo stesso.
Quando ci si ritrova un provvedimento di fermo sul proprio veicolo si può decidere di pagare la cifra dovuta, andando quindi a coprire il debito.
Talvolta il pagamento di quanto dovuto può non essere conveniente o l’utente può trovarsi in ristrettezze tali da non possedere quella cifra.

Un’altra soluzione che sopraggiunge in questi casi è quella di capire come vendere auto con fermo amministrativo.
Vendere un veicolo gravato da un provvedimento di fermo amministrativo è consentito entro certi parametri, non è reato, se le parti sottoscrivono una serie di indicazioni, consapevoli della ristrettezza in cui è e, deve restare il veicolo.
Ovviamente quello che conta è che la controparte, quindi colui il quale è interessato ad acquistare, sia informato dello stato dell’auto, e sappia che non potrà comunque usarla fino a che il saldo del fermo sia avvenuto.

Come vendere auto di un defunto

Per capire come vendere auto di un defunto, dobbiamo sapere che questa procedura è molto simile a quella per l’acquisto di un automobile da proprietario non intestatario (non iscritto al PRA).
Dopo aver regolarizzato tutte le questioni con l’ACI e con il PRA è possibile procedere ad un nuovo passaggio di proprietà e, quindi, alla vendita del veicolo al nuovo proprietario.

In ognuno di questi casi, è sempre comunque molto utile stipulare sempre una buona polizza facendo prima un preventivo polizza rc auto.

Categoria: Veicoli