Cos'è l'assicurazione con franchigia

Paura della franchigia? Ecco quello che c'è da sapere per non avere sorprese

Cos'è l'assicurazione con franchigia
Data pubblicazione 2015-04-28
La franchigia è il rimborso di una parte del danno provocato a terzi che resta a carico dell'assicurato e che quindi non è rimborsato dalla compagnia assicurativa. L'importo della franchigia indica dunque il limite entro il quale l'assicurazione deve rimborsare il danno all'automobilista. Tale parte è identificabile anche prima della quantificazione del danno, poiché l'entità della franchigia viene predeterminata dall'agenzia assicurativa. Ammonta ad un importo fisso, solitamente compreso tra i 500 e i 2000 euro. In base a tale valore, l'assicurato può decidere se risarcire autonomamente le spese del danno oppure se denunciare. Se il danno addebitato a terzi è pari ad un importo più basso, uguale o poco più alto della franchigia, all'assicurato conviene pagarlo da solo e non denunciarlo all'assicurazione per evitare così di far salire la classe di merito e finire per pagare un premio ben più alto.

Nelle polizze la franchigia può essere relativa o assoluta.

Nel primo caso, non vi è diritto al risarcimento al di sotto di una determinata cifra, mentre al di sopra della stessa il risarcimento è pieno. Quindi se la franchigia stabilita è pari a 1000 euro e il danno è inferiore, il risarcimento sarà per intero a carico dell'assicurato; se il danno è superiore, provvederà la compagnia assicurativa. Per franchigia assoluta si intende, invece, quella invariata al momento del risarcimento, sia che l'importo sia superiore sia che esso sia inferiore alla franchigia. Nel caso in cui il danno sia di 1500 euro, l'assicurazione non ricoprirà l'intera somma, ma solo l'eccedente alla franchigia (500 euro). Le assicurazioni auto con franchigia sono tra le tipologie di polizze più comuni. Sono in genere consigliate ai conducenti che non hanno avuto incidenti negli ultimi anni e sono considerati guidatori attenti e responsabili. Tale formula contrattuale consente un notevole margine di risparmio alla stipula, poiché prevede un premio più basso rispetto alle altre forme assicurative, dato che la formula è più rischiosa perché nella copertura interviene direttamente anche l'assicurato.
Categoria: Assicurazioni