Fondo Garanzia e Veicolo non Coperto da Assicurazione

Come funziona il fondo di garanzia in caso di incidente con veicolo privo di Rc Auto

Fondo Garanzia e Veicolo non Coperto da Assicurazione
Data pubblicazione 2018-09-05

Nel caso di un incidente provocato da un'auto priva di polizza Rc Auto, il Fondo garanzia permette di coprire sia i danni alla persona che i danni materiali.

A fine 2017 secondo le stime elaborate dall’Ania, in base ai dati resi noti dalla Motorizzazione Civile, erano ben 2,8 milioni gli italiani che circolavano al volante della propria vettura sprovvisti di copertura assicurativa.

Parliamo di un numero piuttosto consistente di persone che non si adeguano alle norme di legge, norme che impongono la regolare sottoscrizione di una polizza di responsabilità civile, meglio conosciuta come Rc Auto, per circolare sulle strade italiane.

Ed è proprio per sopperire a questa mancanza che è stato costituito il Fondo di garanzia per le vittime della strada, nato a tutela di chi risulta vittima di un incidente procurato da un veicolo che non è adeguatamente coperto di una polizza auto. 

L'assenza di una copertura assicurativa può essere la conseguenza di una dimenticanza, di una leggerezza, ma molto spesso è correlata ad una cattiva abitudine che considera la frode una scelta lecita.

Talvolta ad indurre in tentazione il proprietario di una vettura possono essere le spese consistenti da sostenere per sottoscrivere un'assicurazione, ma le soluzioni per risparmiare sui costi di una polizza auto non sono una chimera, soprattutto se si sceglie di utilizzare uno strumento come il comparatore online.

Il Fondo di garanzia per le vittime della strada: quale risarcimento

Nel caso si verifichi un incidente e malauguratamente la vittima scopra che chi lo ha provocato è privo di polizza Rc Auto, il Fondo garanzia permette di coprire sia i danni alla persona che i danni materiali.

Una copertura che tiene nella debita considerazione i limiti dei massimali di legge, vigenti al momento del sinistro.

Il Fondo di garanzia per le vittime della strada, lo ricordiamo, è stato istituito dalla legge n. 990 del 1969, abrogata con l'entrata in vigore del Codice delle Assicurazioni Private.

Quando un veicolo può essere considerato privo di copertura assicurativa?

Il veicolo risulta privo di una copertura quando di fatto non è mai stata stipulata una polizza di responsabilità civile.

Di fatto il veicolo non risulta coperto anche quando non si è rinnovata la polizza, oppure nonostante la stipula di una Rc Auto sia stata effettuata risulti mancante il pagamento della prima rata del premio.

Manca la copertura assicurativa anche quando si incorre nella sospensione del contratto di assicurazione, come previsto dall'articolo 1901 del codice civile, perché sono trascorsi i 15 giorni di tolleranza previsti in seguito alla scadenza dell'assicurazione e non si è provveduto a pagare la rata del premio.

Nel caso in cui il proprietario di un'auto abbia sostituito il veicolo con uno nuovo, chiedendo regolarmente il passaggio dell’assicurazione, è necessario attendere il rilascio del nuovo certificato perché la vettura appena acquistata sia regolarmente dotata di copertura.

L'onere della prova, indispensabile per poter chiedere il contributo al Fondo di garanzia

Chi suo malgrado viene coinvolto in un sinistro e scopre che l'auto che ha provocato i danni non risulta coperta da polizza assicurativa, può chiedere l'attivazione del Fondo di garanzia ma è suo preciso dovere fornire l'onere della prova circa la sussistenza del danno ma anche del comportamento sconsiderato di colui che ha provocato il sinistro.

Da dimostrarsi anche la mancanza della copertura assicurativa del veicolo che ha procurato il danno.

Di norma fa fede il verbale compilato in seguito all'incidente dalle forze dell'ordine.

Categoria: Veicoli