Atti Vandalici e Polizza ad Hoc

Atti Vandalici all’Auto: Scopri la Copertura Assicurativa ad Hoc

Atti Vandalici e Polizza ad Hoc
Data pubblicazione 2018-06-29

Scoprire che la propria auto è stata oggetto di atti vandalici da parte dei soliti ignoti, che si sono divertiti a rigare la carrozzeria, a tagliare le gomme o altro ancora, non è mai una bella sensazione.

Ma può accadere anche che ci si ritrovi, nostro malgrado, al centro di una contestazione violenta scoppiata in strada, dove volano sassi o oggetti contundenti che, inevitabilmente, provocano danni alla vettura.

I risultati possono rivelarsi disastrosi e se ad avere la peggio è l'auto ci si ritrova a fare i conti con un lungo elenco di riparazioni, con il rischio di dover pagare di tasca propria.

Atti vandalici auto: quali tutele prevedere

Chi vive in città e lascia la vettura parcheggiata in strada deve fare purtroppo i conti con la spiacevole realtà degli atti vandalici all'auto.

Per garantirsi un paracadute in caso di atti vandalici alla propria auto si possono prevedere tutele specifiche, prima fra tutte una copertura assicurativa ad hoc, ad esempio quale estensione di garanzia della Rc Auto.

Polizza atti vandalici: utile ma non obbligatoria

La polizza atti vandalici non è inserita fra le polizze obbligatorie ma possederne una può risultare estremamente utile e conveniente nel caso di danni ingenti alla vettura.

Se si teme per la propria vettura, non resta che trovare una soluzione assicurativa ad un prezzo interessante, magari utilizzando una piattaforma di comparazione on line.

Una polizza di qualità non deve per forza di cose avere un costo esorbitante.

Si può infatti trovare un ottimo prodotto ad un prezzo accessibile e in questo l'aiuto di un comparatore on line risulta determinante.

Il comparatore infatti ci permette di ricevere un ventaglio di preventivi alle migliori condizioni, fornendoci proposte che collimano perfettamente alle esigenze, fruendo di sconti e promozioni.

Valutando una polizza atti vandalici è bene sempre considerare che la stessa non copre la rottura di parabrezza o finestrini, oggetto invece delle polizze cristalli.

Se la vettura è stata tamponata durante la sosta il sinistro non rientra negli atti vandalici ma può essere coperto se si dispone di una polizza Kasko.

Come ottenere il risarcimento se si possiede una polizza atti vandalici auto

Se si fruisce di una polizza atti vandalici auto a copertura dei danni e, malauguratamente, la vostra vettura è stata presa di mira non resta che procedere nella giusta direzione sporgendo prima di tutto regolare denuncia presso un Commissariato o una caserma dei Carabinieri entro tre mesi dai fatti.

Si può procedere con la denuncia anche se non si ha idea di chi possa aver provocato i danni. La denuncia infatti viene fatta nei confronti di ignoti. 

La denuncia deve essere particolareggiata e contenere i dati anagrafici del proprietario e l'elenco specifico dei danni subiti dall'auto.

Una volta completata deve essere inviata alla compagnia assicuratrice, che provvederà ad inviare un perito per esaminare i danni per poi avviare l'iter e procedere con il pagamento.

Nel caso in cui si disponga di un testimone, che abbia assistito all'atto vandalico e sia in grado di identificare l'autore del gesto, si può essere indennizzati grazie alla classica copertura offerta dalla Rc Auto.

Categoria: Veicoli