Come riattivare l'assicurazione moto per l'estate

Conviene fare l’assicurazione moto solo d’estate? Ecco alcuni consigli utili

Come riattivare l'assicurazione moto per l'estate
Data pubblicazione 2017-08-25

L’assicurazione moto d’estate può venire incontro al reale utilizzo del mezzo.

Se si è programmato un viaggio estivo piuttosto lungo la moto potrebbe restare inutilizzata per un considerevole periodo di tempo.

Viceversa, se la moto viene utilizzata solo d’estate e d’inverno invece viene dimenticata in garage, perché si preferisce l’auto per muoversi col freddo e con la pioggia, limitare la copertura assicurativa ai soli periodi di reale impiego del mezzo è un risparmio utile ma a cui pochi ancora ne fanno ricorso. Attivare l’assicurazione della moto solo d’estate è possibile, basta sospenderla nei mesi invernali.

Come attivare l’assicurazione estiva per la moto

Chi ha scelto di sospendere la polizza nei mesi invernali e riattivare l'assicurazione estiva per la moto, basta sapere che richiedere la sospensione è un servizio gratuito, lo si può fare per un massimo di due volte fino a 30 giorni prima della scadenza e il periodo di interruzione della copertura assicurativa va da un minimo di un mese fino a un massimo di 12 mesi.

La sospensione equivale a una vera e propria pausa dell’assicurazione, ciò vuol dire che se la si sospende per un periodo di 3 mesi, si è di conseguenza posticipata la data della scadenza della polizza di 3 mesi.

I metodi per procedere alla sospensione sono solitamente a mezzo posta con lettera raccomandata oppure per via telematica, tramite comunicazioni e moduli da inviare via email.

Occorre prestare molta attenzione alle condizioni di sospensione, alcune compagnie permettono di posticipare la scadenza della polizza solo se il periodo di sospensione supera i 90 giorni o, ancora, se non si riattiva l’assicurazione entro i 12 mesi dalla sospensione, il contratto di copertura assicurativa si estinguerà comportando la cessione del premio pattuito.

Come sempre, è buona prassi leggere le clausole del contratto assicurativo per non incorrere in spiacevoli imprevisti.

Conviene fare l’assicurazione moto solo d’estate?

Alle volte il servizio di sospensione comporta dei costi aggiuntivi, ma se paragonata alle polizze temporanee o semestrali, resta la soluzione economicamente più vantaggiosa.

Il risparmio è doppio: l’assicurazione estesa è meno costosa di quelle limitate nel tempo e la possibilità di sospenderla e di riattivarla ottimizza i costi della copertura assicurativa. Va detto che non tutte le compagnie offrono questo servizio, quindi è bene assicurarsi delle clausole contrattuali prima di chiudere la polizza.

Attivare la copertura dell’assicurazione della moto d’estate è un reale vantaggio per le tasche dei consumatori, soprattutto quelli penalizzati dal vivere nelle città dove i premi assicurativi sono fra i più alti d’Italia e le polizze per un ciclomotore possono tranquillamente superare i 1000 euro annui.

Categoria: Veicoli