Simulazione Mutuo: Ecco Come Calcolare la Rata

Ecco cosa considerare per calcolare la rata del tuo mutuo online

Simulazione Mutuo: Ecco Come Calcolare la Rata
Data pubblicazione 2017-09-26

Effettuare una simulazione mutuo è oggi molto semplice grazie ai comparatori online che consentono di conoscere preventivamente le rate da pagare.

In rete ci sono molti calcolatori che hanno lo scopo di effettuare la simulazione mutuo. Per citarne alcuni c’è mutui online.it che permette di confrontare i prodotti di 58 banche differenti. C’è lo strumento del sole 24 ore che consente di confrontare in modo rapido e veloce le offerte di mutuo messe a disposizione dalle diverse banche convenzionate.

Effettuare il calcolo rate mutuo è fondamentale prima di richiedere il finanziamento. La rata non deve essere né troppo alta né troppo bassa. Nel primo caso rischia di diventare insostenibile, nel secondo caso potrebbe allungare eccessivamente la durata del prestito.

Quando si effettua il calcolo delle rate utilizzando uno degli strumenti per la simulazione mutuo è necessario essere a conoscenza di alcuni dati:

  • La finalità del mutuo
  • Il tipo di tasso da applicare
  • L’importo del mutuo
  • Il valore dell’immobile
  • La durata del mutuo
  • L’età del richiedente
  • La professione svolta
  • Il reddito
  • La provincia dell’immobile

I diversi tipi di tassi

Informarsi sugli importi dei  tassi è fondamentale per la richiesta e la simulazione del mutuo. I tassi sui mutui, infatti, rappresentano il costo del prestito effettuato dalla banca al cliente.

Esistono varie tipologie di tassi: i tassi mutui fissi, i tassi mutui variabili ed i tassi mutui fissi . Vediamoli nel dettaglio.

I tassi mutui fissi

Il tasso fisso è consigliabile per tutti coloro che desiderano pianificare nel tempo la spesa che andranno a sostenere. Questa formula permette di stabilire in maniera chiara il valore degli interessi sul mutuo prima della sottoscrizione del contratto.
Consente, inoltre, di mantenere la stessa rata per tutta la durata del finanziamento.

Lo svantaggio del tasso fisso è il fatto che, in molti casi, è meno conveniente del variabile. La banca infatti applica interessi maggiori sulla rata per tutelarsi da eventuali rialzi futuri dell’Euris (il tasso di riferimento).

I tassi mutui variabili

Quando si effettua la simulazione mutuo si può prendere in considerazione il mutuo a tasso variabile. In questo caso la rata mensile è influenzata dal valore degli interessi che possono cambiare durante il periodo del prestito.

Il tasso variabile è calcolato sull'Euribor che non è nient’altro che il tasso di interesse medio applicato agli scambi di denaro interbancari dai principali istituti.

Inizialmente il tasso variabile è più conveniente del fisso ma è più rischioso perché potrebbe far crescere notevolmente la rata

I tassi mutui misti

Il mutuo a tasso misto rappresenta una formula ibrida tra tasso fisso e variabile. Ha il vantaggio di consentire al contraente, mentre il mutuo è in atto, di passare da un tasso ad un altro.

Alcune banche consentono di passare da un mutuo all’altro in qualsiasi momento. Altri istituti stabiliscono un lasso di tempo entro il quale è possibile effettuare il cambio.

Mutui prima casa

Solitamente vengono richieste due tipologie di mutuo: i mutui prima casa ed i finanziamenti per i lavori di ristrutturazione. Noi ci concentreremo sulla prima.

Per effettuare richieste di mutui prima casa esistono dei requisiti che i richiedenti devono rispettare. Come prima cosa bisogna essere un cittadino italiano ed aver compiuto la maggiore età.

 Il secondo requisito per accedere a questa tipologia di mutuo è il reddito. Dimostrare di avere un rapporto di lavoro continuativo o di essere già in possesso di un immobile su cui accendere un’ipoteca, sono elementi fondamentali per ottenere un mutuo.

Per coloro che hanno difficoltà a richiedere il mutuo perché ad esempio, non hanno un contratto di lavoro a tempo indeterminato, esistono delle agevolazioni come il fondo garanzia mutui prima casa. Si tratta di una garanzia che consente a giovani coppie, nuclei monogenitoriali con figli minori, assegnatari di case popolari di accedere al mutuo.

Come funziona la richiesta del mutuo

Prima di effettuare una simulazione mutuo occorre capire come funziona un mutuo. In linea di massima la rata del mutuo non deve superare un terzo del reddito mensile tenendo anche conto di altri finanziamenti in corso che gravano sulle entrate.

L’istituto creditizio, inoltre, verifica se in altri finanziamenti si è stati puntuali nei pagamenti.

Mutui online

Quando si parla di mutui spesso si sente parlare di mutui online. Vediamo di cosa si tratta e perché preferirli a quelli tradizionali.

I mutui online vengono concessi dagli istituti di credito attraverso la rete. Sono molto comodi perché permettono di evitare le lunghe e noiose file presso le filiali. Sono, inoltre, più economici perché consentono di eliminare i costi degli intermediari.

Grazie al web è possibile effettuare una simulazione del mutuo online ed aprire il finanziamento più rispondente alle proprie esigenze.

Cosa preventivare oltre il mutuo

Quando si effettua la richiesta del mutuo è bene preventivare anche i costi di un’assicurazione mutuo.
Una polizza che mette al riparo da eventuali brutte sorprese sia chi ha contratto il mutuo che i suoi familiari.