I diversi Tipi di Ricezione, Cosa Sapere

Scopri i modelli di smartphone con la migliore ricezione segnale

I diversi Tipi di Ricezione, Cosa Sapere
Data pubblicazione 2017-09-22

La ricezione del segnale del cellulare è una delle caratteristiche che si vanno sempre a considerare quando si vuole acquistare il nuovo modello di smartphone.

La capacità di ricezione è fondamentale infatti anche se vi è scarsa copertura.

Tra i diversi tipi di ricezione non possiamo non parlare della storica ricezione del segnale gsm, conosciuta anche come 2G, che risulta essere la più vecchia e quindi anche la più lenta.

L'evoluzione della rete 2G è stata quindi la EDGE (successiva al GPRS) che ha permesso collegamenti fino a 180 kbps.

Di livello superiore sono le reti 3G (UMTS). 4G (LTE) e 5G che riescono a raggiungere velocità di connessioni molto elevate.

Per un'ottimale ricezione segnale cellulare, bisogna spesso optare su modelli top di gamma, che appartengono ad una fascia di prezzo medio alta, motivo per cui è sempre consigliabile stipulare un'assicurazione cellulare, per tutelarsi in caso di brutte sorprese come un furto o lo smarrimento del dispositivo mobile.

Come aumentare la ricezione del segnale

Se il proprio smartphone è un po' datato e non riesce a ricevere il segnale, è arrivato sicuramente  il momento di cambiarlo con uno più efficiente.

Nel caso in cui la ricezione sia debole, sono in molti a chiedersi: come aumentare la ricezione del segnale sul dispositivo?
Quello che tutti noi facciamo di solito è spegnere e riaccendere il proprio dispositivo mobile, così da consentire allo smartphone di riagganciarsi ad un'altra cella più potente.

In alcuni casi è importante anche ricaricare la batteria del proprio telefono, oppure disattivare la funzione di risparmio energetico, per dare la possibilità al vostro smartphone di impegnare tutta la propria energia per la ricerca del segnale.

Certo è che la mossa più istintiva è sempre quella di spostarsi in modo tale da capire quale sia il punto in cui il cellulare riesce ad agganciare il segnale del ripetitore.

Anche se il cellulare prevede delle prestazioni elevate per quanto riguarda la ricezione del segnale, vi sono ancora molte zone in cui questo arriva molto debole o non arriva per niente.

Questo dipende soprattutto dalla posizione del ripetitore, della conformazione geografica del territorio (montagne o costruzioni che ne impediscono il viaggio) e non dal telefono ma dal segnale inviato dall'operatore telefonico.
In questi casi allora è sempre consigliabile effettuare una verifica della copertura del segnale dell’operatore scelto e, se è il caso, cambiare e optare per quello con performance migliori nella vostra zona.

L’Autorità garante per le comunicazioni ha reso pubblica una mappa che permette di scoprire quale sia l’operatore più veloce a seconda delle zone in cui si vive e si lavora. Basta andare sul sito Agcom e verificare alla pagina misurainternetmobile.it.

Anche i test di ricezione degli smartphone, possono essere un modo efficace per verificare e comprendere le reali  performance del vostro telefono.

Affidatevi in questo caso alle testimonianze di altri utenti nelle varie chat prima di affrontare la spesa del vostro prossimo telefono.

I migliori modelli di smartphone per la ricezione segnale

Quando il segnale di ricezione del cellulare è debole o quasi nulla, la situazione si complica se si possiede un modello di cellulare scadente. Per questo motivo è sempre consigliabile, durante l'acquisto, indirizzare la propria scelta su modelli che riescano a garantire una discreta performance.

Tra gli smartphone con una migliore ricezione di segnale vi è sicuramente il Samsung Galaxy (nei suoi diversi modelli), ma anche il modello Lumia 640, senza contare le varie versioni di iPhone.

Non vi resta quindi che scegliere quello più adatto alle vostre tasche.

Categoria: Tempo Libero