Cosa si intende per modello RLI editabile

Modello RLI editabile: istruzioni per l’uso

Cosa si intende per modello RLI editabile
Data pubblicazione 2017-08-30

Per modello RLI editabile si intende il documento compilabile da consegnare all’agenzia delle entrate per richiedere la registrazione di un contratto di affitto, la sua proroga o la sua risoluzione.

Il modello RLI editabile è inoltre indispensabile per comunicare le informazioni fiscali riguardanti gli immobili in affitto o in locazione ed i dati catastali.

Il modello RLI è infine indispensabile per aderire al nuovo regime della cedolare secca e per revocarla.

Modello RLI editabile compilabile

Da marzo 2014 il modello RLI ha sostituito definitivamente i vecchi modelli 69, Siria, Iris ed RR che non vengono più accettati dagli uffici incaricati.

Il modello RLI editabile compilabile è disponibile sia in versione cartacea che in formato pdf. Il primo può essere ritirato presso l’agenzia delle entrate, il secondo è invece disponibile online e può essere scaricato.

Il modello può inoltre essere compilato direttamente online per poi essere stampato e consegnato presso l’agenzia delle entrate.

La compilazione e la consegna di questo documento sono indispensabili sia per i contratti di locazione per uso abitativo che per utilizzo commerciale.

Modello RLI: istruzioni per l’uso

Il modello RLI dell’agenzia delle entrate è composto da quattro quadri, ognuno dei quali risponde a determinate esigenze.

Quadro A

La prima parte del quadro A è composta da diverse caselle da barrare in base alle proprie esigenze.
E’ possibile scegliere fra: pagamento intera durata, eventi eccezionali e casi particolari.

Il quadro del modello RLI editabile compilabile è inoltre formato da diverse sezioni.

La sezione I deve essere compilata se si sta richiedendo la registrazione di un contratto di affitto.

La sezione II va compilata per operazioni diverse come, ad esempio, la comunicazione di dati catastali dell'immobile ceduto in affitto.

La sezione III è dedicata al richiedente. Qui vanno indicati i dati relativi alla persona che richiede la registrazione che può essere un intermediario, una delle parti del contratto o un rappresentante legale.

QUADRO B

Il quadro B è suddiviso in 2 parti. Nella prima sezione vanno inseriti i dati del locatore, nella seconda, quelli del conduttore.

QUADRI C e D

Nel quadro C del modello RLI editabile vanno inseriti i dati catastali dell’immobile. Il quadro D è fondamentale per la richiesta della cedolare secca.

Come tutelarsi quando si affitta una casa

Prima di affittare il proprio immobile è una buona regola sottoscrivere anche un’assicurazione per l’affitto, così come è sembre bene assicurare lo stabile a prescindere dalla sua destinazione.
L’assicurazione garantisce al locatore di percepire i propri canoni anche se l’affittuario si rifiuta di pagare.
Copre, inoltre, gli eventuali danni causati dall’inquilino e le spese legali sostenute in caso di controversie.
La polizza sulla casa in generale copre danni arrecati da terzi o da fattori esterni come furto oppure incendi, scoppi e altri rischi non causati da dolo.

Categoria: Casa Famiglia