Rc professionale commercialisti: cosa copre

Come accade per gli altri professionisti anche i commercialisti hanno l'obbligo di stipulare un'assicurazione. Ecco cosa copre

Rc professionale commercialisti: cosa copre
Data pubblicazione 2019-11-19

Dal 13 agosto 2013 è sorto per tutti i commercialisti, ragionieri e consulenti del lavoro iscritti all'Albo, l'obbligo di stipulare una polizza assicurativa in modo da coprire i danni che possono essere cagionati ai clienti nell'esercizio della propria attività professionale. I soggetti che svolgono un'attività volta alla tenuta della contabilità e al calcolo delle imposte da versare possono incorrere in errori di vario genere, alcuni dei quali possono costare decisamente caro ai clienti che si troveranno a pagare somme che non avrebbero dovuto versare se il professionista fosse stato accorto e diligente. Si pensi ad esempio al ragioniere che dimentichi di presentare la dichiarazione dei redditi entro i termini, sbagli il calcolo dell'Imu o, peggio ancora, ometta di versare tributi, imposte e tasse. Tutti i professionisti che svolgono un'attività intellettuale possono incorrere in errore dovuto a negligenza imprudenza o imperizia. Smarrimento di documenti importanti, una dimenticanza riguardante scadenze decisive, un errore di calcolo: sono tutte circostanze che seppur giustificabili arrecano danni gravi al cliente il quale chiamerà in giudizio il professionista per ottenere il risarcimento dei danni subiti. La polizza rc professionale serve proprio a tutelare il commercialista e coprire i costi che questo è chiamato a risarcire al cliente terzo, dietro pagamento di un premio annuale da versare alla compagnia assicurativa scelta. Prima di vedere cosa copre un'assicurazione Rc professionale commercialisti, vediamo chi può stipularla e la sua validità temporale.

Assicurazione Rc professionale commercialisti: chi può stipularla

A partire dal 2013 la stipula della polizza assicurativa non è più rimessa alla discrezionalità del singolo professionista ma è diventata obbligatoria per coloro che esercitano un'attività intellettuale per la quale sono tenuti all'iscrizione in appositi albi. La polizza assicurativa per commercialisti, ragionieri e consulenti del lavoro può essere stipulata dal singolo professionista al fine di mettersi al riparo da eventuali errori propri commessi nell'esercizio dell'attività professionale. Se il commercialista ha uno studio e si avvale di più collaboratori la polizza assicurativa copre anche i danni cagionati da collaboratori, dipendenti e praticanti. Diverso è invece il caso del professionista che presta attività lavorativa dipendente (es. il ragioniere del Comune). Quest'ultimo non sarà tenuto a stipulare alcuna assicurazione.

Assicurazione Rc professionale commercialisti: fino a quando opera la sua validità

Generalmente quando si stipula un contratto assicurativo la durata della validità della copertura coincide con la durata del contratto. Di conseguenza, se la polizza assicurativa ha una durata di 5 anni verranno coperti e risarciti solo i danni cagionati durante questo lasso temporale. L'assicurazione professionale per commercialisti ha l'enorme vantaggio di prevedere un periodo di retroattività variabile. Di conseguenza la compagnia assicurativa andrà a coprire anche i danni cagionati al cliente prima della stipula del contratto assicurativo purché l'evento si sia verificato durante il periodo di retroattività. Inoltre se negli ultimi 5 anni non si è a conoscenza di danni cagionati dal professionista a terzi la retroattività può essere illimitata. Facciamo un esempio per capire meglio. Prendiamo il caso che il commercialista Rossi stipuli una polizza assicurativa l'1 gennaio del 2017 e al momento della stipula dell'assicurazione non risultino sinistri a suo carico negli ultimi 5 anni. Il premio base in questo caso gli concede retroattività illimitata. A marzo del 2019 un cliente agisce legalmente nei confronti del dottor Rossi per ottenere il risarcimento di un danno causato a febbraio 2015. In questo caso le spese legali e il risarcimento del danno saranno a carico della compagnia assicurativa. Non solo, la polizza assicurativa copre anche le richieste di risarcimento inoltrate dai clienti dopo la conclusione del contratto se gli eventi si sono verificati durante il periodo di validità della polizza. La validità postuma opera però solo in caso di morte o di pensionamento dell'assicurato e non nel caso in cui il professionista invece decida volontariamente di non rinnovare il contratto assicurativo.

Assicurazione Rc professionale commercialista: cosa copre

L'assicurazione Rc commercialisti copre tutte le responsabilità professionali previste per legge ed entro un certo massimale. Il danno risarcibile può essere di qualunque genere: materiale, patrimoniale, l'interruzione dell'attività o una drastica riduzione del volume degli affari, responsabilità civile e contrattuale, violazione della privacy, errori, omissioni o dimenticanze.

Come scegliere la giusta compagnia assicurativa per stipulare un'assicurazione Rc professionale per commercialisti

Oggi trovare la giusta compagnia assicurativa, quella che garantisce le migliori coperture a prezzi contenuti, è diventato un gioco da ragazzi e in più non richiede alcun tipo di sforzo fisico, basta un pc e una connessione internet. Collegandosi alla pagina di MioAssicuratore dedicata alle polizze commercialista si potrà compilare l'apposito form e inoltrare la propria richiesta di preventivo. In pochi secondi potranno essere visualizzate le offerte della varie compagnie assicurative e scegliere quella che più si adatta alle proprie esigenze.

Categoria: Professioni